Alla scoperta dell'Umbria


Ho concluso le mie vacanze italiane 2020 con una tre giorni in Umbria, una regione che non avevo mai visitato davvero bene ma la cui bellezza mi ha colpito tantissimo! Strade meravigliose fra le colline e i campi di girasoli (si ringrazia la Stinger di mio padre per essersi messa in posa) e piccoli borghi stupendi.

Consiglio tantissimo una visita a Corciano (vicino a cui ero in albergo, ottima zona in cui risiedere visto chè è abbastanza al centro, a una manciata di km da Perugia), Spello (che rientra decisamente fra i borghi più belli che io abbia mai visto), e Città della Pieve, dove alla Trattoria Bruno Coppetta ho fatto uno dei pranzi migliori dell’anno! Tra l'altro la strada che sale a Città della Pieve arrivando da Tavernelle (strada regionale 220 Pievaiola) merita una bella guidata, fidatevi!


Perugia è una città davvero bella: assolutamente da visitare i sotterranei della Rocca Paolina perché sono molto suggestivi; altrettanto particolare è la possibilità di camminare su un acquedotto romano (lo riconoscete subito su Google Maps perché vedete sta cosa stretta e dritta che taglia un pezzo di città e che guarda caso si chiama via dell'acquedotto). Suggestiva anche la possibilità di scendere nell'antico pozzo etrusco, anche se con gli ingressi contingentati abbiamo dovuto attendere quasi un'ora, non saprei dire se ne valga la pena. Passateci davanti, se vedete poca gente entrate sicuro, altrimenti fate le vostre valutazioni!


E infine impossibile perdersi un grande spettacolo (quasi) naturale. Fun fact che ho scoperto prima di vistarla: la Cascata delle Marmore è artificiale! È stata creata appositamente dai Romani, che hanno deviato un fiume buttandolo (letteralmente) giù da una montagna, per bonificare una zona paludosa. Oggi è usata per la produzione di energia idroelettrica, quindi gran parte dell’acqua viene deviata. Le cascate vengono aperte soltanto in determinati orari ed è incredibile vedere come nel giro di pochi minuti si passi da poco più di un rivoletto di acqua ad una cascata davvero maestosa. Informatevi bene sugli orari per non perdervi lo spettacolo! Consigliatissimi gli itinerari a piedi nel parco, sia quello che sale lungo la cascata (poco impegnativo ma occhio perchè in certi tratti il terreno è molto bagnato) sia soprattutto quello che sale sul versante opposto, aldilà della strada, da cui si può godere della cascata in tutta la sua maestosità (ultima foto).


47 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti